Benessere e agopuntura

Benessere e agopuntura

benessere

benessere

Il benessere non può essere compreso solo come assenza di malattia, ma è uno stato di equilbrio tra gli innumervoli aspetti dell’ esistenza umana tali da determinare nel singolo gioia e condivisione negli altri. Il termine implica inequivocabilmente un livello fisico, emotivo e mentale che in rapporto armonico non sono solo coincidenti con la gioia del singolo , ma tendeno inesorabilmente a coinvolgere chi gli stà vicino. Nel degrado dei valori imperante il termine benessere è associato invece a vacue attività svolte sul singolo al fine di ottenere vantaggi estetici, sul peso corporeo, sul look, sul prestigio sociale e innumerevoli altre varie inutilità. Il benessere sui media è primariamente associato al mondo  dell’illusioni commerciali.  La proposta imperante è quella che grazie ad una servizio offerto o una determinata pillola della felicità il singolo possa uscire dalla propria sofferenza e conquistare le vette dalla beatidutine animica. Appare evidente che intorno al termine benessere possano coesistere poche tecniche veramente valide in un mare di proposte prive di senso, se non quello di arrichire chi le propone. In questo ambiente di benessere commerciale, il singolo è generalmente coccolato, sedato e contenuto con l’obiettivo di ridurre in modo significativo la sua coscienza,

Agopuntura e Omotossicologia: Capitolo 9 pag. 222 benessere

Agopuntura e Omotossicologia:  Capitolo 9 pag. 222

Secondo questa definizione non ufficiale, un uomo è sano quando è portatore di malattia cronica, non eccessivamente invalidante le sue possibilità di fruire della vita. La malattia cronica, è talmente diffusa, soprattutto nei paesi ad alto sviluppo, che viene percepita nella sue espressioni, poco invalidanti, come fosse salute. Dunque assistiamo ad un netto distacco tra definizione e percezione di salute.
In questo contesto sia l’Omotossicologica che la MTC offrono un angolo di visuale e di approfondimento interessante e successivamente, anche uno operativo. La salute in ambito olistico, è sicuramente lo stato di benessere fisico, emotivo e sociale. A questo però, deve essere necessariamente aggiunta, la realizzazione dei propri talenti e un’efficiente conservazione dell’omeostasi. Il benessere psichico non è solo equilibrio emozionale, ma anche l’espressione delle proprie vocazioni. I talenti di cui ogni individuo è portatore, non dovrebbero rimanere allo stato di semplice potenzialità. Pertanto il benessere psichico, correla, oltre ai parametri di tipo emozionale anche la realizzazione delle vocazioni.
Per omeostasi, si intende la capacità di regolare stress di ogni tipologia. La salute, prevede un’omeostasi efficiente. A riguardo, un contributo sostanziale, proviene proprio dalle impostazioni terapeutiche che intervengono sulla capacità di regolazione. Applicando la Tavola dell’Omotossicosi, alla capacità di un individuo di garantire omeostasi, è necessario precisare la definizione di salute. L’omeostasi e quindi la salute, dipendono dalla capacità di rispondere a tutte le noxe patogene rapidamente e morbidamente, con al massimo, l’attivazione della sola Fase di Escrezione, nella tavola delle Omotossicosi. (

benessere

benessere